AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti
  • Agri-Alessio
  • sandra bonci
  • Angelika Sarna

blog di ferdigiordano

Eppure dicevamo (*)

 
Getta nella mischia più di un silenzio.
Il silenzio è quella parte di te prima

che ti fosse consegnato il corpo.

Dalla seconda lettera a Xxxx

 
Xxxx, ieri ti ho risposto: non sono informato
dei fatti; e benché io stia qui nei fatti, seguo
la casa ovunque vada liberandosi. La casa

Secrezione della grazia dai pesci

 
Muto per sempre. Cambio con frequenza
muscoli sonori, tessuto vibratile, branchie
a soffioni per il congegno che attenua il rumore.

Affacciata da tempo

Questo è un punto di vista sulla donna

- pensate ad uno skywalk di parole
sospeso sul colorado intercostale.

Il mestiere di vivere

 
Sono finiti gli oceani come vastità tremende.
Sono finiti i territori che sudavano i cavalli.
Dove sono finire tutte quelle spine?

All’erta per mio figlio

 
Fai manovalanza, usa un arnese.
Prendi in dote ieri e portalo a domani.
e domani poi lascialo, che è già passato.

Dalla prima lettera a Gion

L’occhio è il muscolo più toccante,
un tagliere perfetto la lingua e via via
incontrarsi permette nuovo sconcerto.
 

Come per scrivere penso

 
Il primo bacio è a cura del seno,
il secondo è frontiera del ventre.
La duna insegue l’oceano, lascia

Di che mi resta

 
Un uomo non è quanto racconta
e non è quello che ricordo: no, non lo sono,
e in certe processioni nemmeno il patrono

Aquile

 
La domanda è un censimento:
– Quante aquile vivono nel tuo torace? –
Guarda le vette. Tratta i bianchi

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 2126 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • woodenship
  • Danielle
  • Bowil