AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Nuvola93
  • Paolo Melandri
  • Leopold
  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti

blog di ferdigiordano

Tra tenuta e data

Appena dopo il ciglio, l’epica del solco
è saltata.
            Saltata è come dire curiosamente

La temerarietà del muschio

 
Quello che secca dell’ombra è la sua radice.
E’ davvero quest’ultima presa dal cielo e,

Sai del luogo

 
Sai della neve gialla che prende la ginestra.
Sai anche della sua avvenenza leggera. Mi chiedi

Anch’io ho avuto i raggi

 
Sei o sette anni, non di più. Non è durata
a lungo. I raggi aggrediti dall’ossido in piena

Come il distacco agisce sulle pietre

 
Questo sentiero è notevolmente sentiero
per quanto in itinere si senta già strada

Il cognome viene in seguito

Da una rupe, magari, da un gesto
di gelo imperterrito, quasi
un proscioglimento
fu consegnato il corpo
indicatore temporale di prese

Calabrone

 
Così ho visto il calabrone: pece, le paratie
di zinco lucenti, fatica da aviatore zavorrato.
Nessuna notte gli somiglia eppure vola

Prese di forza

 
Su questo tavolo girano le mie corbellerie.
Le poggio qui e là, ma sono cervi volanti o talora

Quipo

 
Nodi, nodi e poi ancora
no, di quanto si abbatte sulla sfera, direi:
scioglie perfino i monti dai profili

Keep calm and carry on

 
 
Un uomo può vivere a lungo e finire
in disuso prima del tostapane
o prima di colazione.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 4 utenti e 1327 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin
  • Raggiodiluna
  • Marina Oddone
  • Rinaldo Ambrosia