AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip
  • Romeo
  • giuseppe riccar...

blog di ferdigiordano

Detto delle caverne

 
Veniamo al dunque: osservo rapide nubi
ariose, o corte e mosse, sfilacciate, inoltre
il cielo è questo capricorno minaccioso: misture

Quando verrà dal mare

 
Sei antico, Marsili, quanto la mia razza angusto
dai fianchi delicati e capelli claveline e alto
che non ti si vede il fondo. Un gigante impreciso

Altroverso

 
Questo crocevia ha luci immobili, ma è un caso.
Pulsa lo spazio con piccoli segnali di passaggio.

Aggregati al gelo

 
Se levo il viso al cielo, cosa rimane?
Un ottovolante fermo,  grigi passanti
a perdita d’occhio fanno il pelo alla terra.

Il mondo di mio ha preso l’amore

 
Ieri ero preso da quattro luci all’orizzonte.
Non quattro come contare i miei capelli,

Dove dura

 
È domenica d’acqua e navigano gli ombrelli
presi in giro da folate persecutorie. Due
o tre volte ho assistito a come piegano

Ipertrofia corticale

Imenotteri all’opera

 
Oggi parlerò alle formiche di come trattiamo
l’impianto della vista e benché non abbiano mani

Sfollato dal seno

 
Tutto si dilata, e riduce il perimetro della memoria.
Tutto? Di’: qualcosa. Ma anche: forse.

Il regalo del cane

Oh-o, mi accorgo di non capire il mondo
(intendo, per mondo, giovani al sole; in piedi, suppongo).

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 2968 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin
  • jackoneill