Filosofia | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Filosofia

Sono le parole

provvisorie presenze
sui rami, a novembre
eterei pappi sui gambi
di tarassaco, a maggio
son le parole, spesso
oppur voce, richiamo
strilla, anche lamento
e quando scendono
a ferire l'anima
silenzio.

Citazione (libera)

- Come sto?
"come la foglia al ramo / a novembre".

Ma tu come stai?

Eccola la domanda alla Gigi Marzullo…(della serie: fatti una domanda e incasinati nella risposta). Io come sto? Uno schifo. Ho la testa vuota, ma soprattutto il cuore in vacanza. Scrivo a fatica, tutto mi pare difficile oppure scontato, un insieme di sensazioni incoerenti che fatico a governare. Vorrei staccare la spina per un po’, ma qualcosa mi spinge irrazionalmente con le dita sulla tastiera e allora fatico, impreco, mi fermo, riprendo, cestino tutto chiedendomi: chi te lo fa fare? Ecco come sto. E tu, Franco, come stai? Aspetta, non rispondere, so già la risposta: “benissimo, mai stato meglio”! Visto? Ti conosco come le mie tasche: bastian contrario dalla nascita e rompicoglioni!

all'ulivo, aulico sentore

sulla greppia innocente
non ci fu breccia
per quel costato.
 
il sole  ad interim
dispensa
senza miraggio.
e squarcia
il legno.

Strette all star

 
lasciare lenti
lacci disubbidienti
delle rosse all star dei ragazzi
i pensieri strinti
e per un po'
anche disordinato
andare
sapendo che sarà
mille volte più duro
che restare.
 
 

Io? Come sto?

Mah
come vuoi che stia
Così, senza attoppi e intoppi
non ho nulla per uccidere - incidere
questa noia, se non
qualche carie qui
sotto le unghie
altre lì, a un passo dal palato.
Scava dentro e assai di petto
l'inezia di questa quotidiana
e lasciva fogna di scritti
Quasi di stantuffo armata
sù e giù fino allo scarico
ingoiata e impastata
di ore invecchiata.
Io non me la prendo
Ma non so che farmene
nè di cura dentaria
nè di una manicure!
I piedi
in orma scalza imbocco
in passaggi di sale feritoie di miele
Cosi il mio cammino si scioglie
fra il saporito e il goloso incedere,
ma dei due contrappesi
lascio a te intuire
(so che non mancherai)
quello che mi grava di più
a partire dalle labbra
(?).
 

Tramonto

Ammiro il sole,
che anche sul punto di morte,
trova la forza di splendere.

Che cos'é l'amore?

 
Amore é...Non dover mai comprare Baci Perugina per trovare le parole per dirlo!
A me sono serviti 45 anni!
 

L' Uomo Dei Cateti

      L'Ipotenusa, è la via più breve.

      Io sono l'Uomo dei Cateti

      Prendo il mio tempo

      E mi godo lo spettacolo.

Fragilità

Se siamo troppo fragili avremo una vita che ha pudore di farsi riconoscere anche dal cielo.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1821 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferry
  • woodenship
  • live4free