Filosofia | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Filosofia

fermarsi su di un attimo inatteso

la ruggine abbrevi
l'euforia dell'interno
e lo smalto dimostri al tempo
che è trascorso.

da tutto l'iride 
prende spunto

perciò benedetta
dall'inatteso
m'immergo
in un pieno

attimo
che veloce
prendi corsa
raccoglici
nel tuo raggio.

me e la cavolaia fuori rotta

ai ricchi la ruota a noi la pala

noi  saremmo miseri,
 ma del tempio
  ricordiamo
lo tzunami
 
ergo sum
 
nessuno imiti
 
nella coscienza giace
il filo della costanza
 
capaci nel blatero
alteri di vissuto
infantili controlliamo
 
 un nuovo giocattolo 
e le righe che un quattro ruote
 lascia nella polvere
 
euridipendenti
 
da chi doniamo stracci
vorremmo inchini
nel gesto
di pretesa
mostriamo
indifese terga ai vili
e
incassiamo il capo
 
nell'apparenza.
 
can camminì
dammi la tua coda
per cancellare le tracce
 
e  sostienimi,
 
dentro la luce che scolora
voglio ritrovar decoro e grinta
per 
non perdermi nel sonno
 
 

Per amore

 
L'amore inganna l'impeto di una passione
può far travisare il senso di parole e gesti.
 
Spesso il desiderio evade da ogni regolamento
con trasgressiva inquietudine generando tormento.
 
Si soffre per lontananza di un bacio negato
di un soffio d'intenso svelato in un timido tocco.
 
 
Ma si sbaglia per amore o per troppo amore dato
Succede così che si vive solamente per questo.
 
Soffrire, amare, perdersi è per ciò che si esiste.
 
Atlantis

Senza saperlo

 
per fortuna non credo
ci sarà un'altra vita
mi addormenterei col
terrore di averne
una come questa.
ma finirò in bellezza
se il fato mi assiste
affiggo la mia anima
alla bacheca dei sogni
sognati e delle speranze
anche se non realizzate
per lasciar segno
nella pioggia che lava
tutte le lapidi
di uno che c'era
senza saper chi era.

Inaspettato

E' felicità che esplode in me,
quando meno me l'aspetto
m'assale,
questo raggio d'umanità
che mi trascina lontano da
sentimenti freddi
e da gioia finta che provo
nel vivere con indifferenza.
 
 

A volte

A volte ci si pongono d'innanzi delle circostanze
che non vorremmo mai affrontare che con rammarico
e stupore ci impongono delle scelte anche dolorose.

Molte volte ci si annulla,quando si ama si da tutto.

A volte si soffre per una vita cercando anche un
solo attimo di felicità.

A volte si ritrova se stessi e ci si scopre
diversi più distanti,più vecchi o più bambini maturi.

A volte ci si illude di aver trovato di aver capito
ma poi ci si accorge di non aver mai capito nulla.

Atlantis

Nel vento

Fantasmi ed anime
soffiano nel vento,
mi travolgono ed io...
io scopro in loro
essenze di misfatti
e meriti smarriti.
Che cosa rimarrà
del nostro cammino,
se man mano che prosegue...
sbiadisce.
Solo cenere e confusi ricordi,
Un profumo nostalgico di ciò che non possiamo più avere.

libertà


vola uomo sulle ali dei tuoi sogni

 non scordar 
il rombo ed il flusso

la dolce favella risuonadall'Ararat
accanto al ruggito del leone

sta l'ombra di una pecora 

I Nativi

 con cadenzato ritmo

cantando trasmettevano
da monte a monte.
Proteggiamo la grande Madre
che si presta al nostro oggi
ma appartiene ai virgulti.
 
Sagge parole,che pochi ascoltano.
 
La moltitudine
è sabbia desertica
 che travolge.
 
Nel sentire tutto ciò
 non nutro meraviglia,
solo tristezza e rabbia.
 
La bestia uomo annienta
il suo universo,
dove non è solo.
 
Ogni specie vivente
per mille o un 'unica ragione
è a lui unita.
 
Ma il nostro personal terminal
ha delle divergenze
e va in tilt spesso.
che fare?chiedo alle sacre radici
per impedire il crollo.
 
LORO RISPONDONO
"ritornate semplici
ascoltate il vento
che porta il messaggio
fermatevi
e siate uniti
per il verso ed il respiro.
di ogni albero che usate
per il sostentamento
ridate seme
e per comprendere
il valore della vita
ognuno di noi
si fermi 
ai piedi di un albero
 e pensi alle sue radici."

..un petalo di un fiore di cilegio...

La musica è dentro di me  e la tristezzMostra immagine a dimensione interaa è all'esterno.
le lacrime escono come niente,
per fortuna c'è la pioggia che mi accompagna..
il sole spunta all'improvviso e mi saluta, e illumina il mio viaggio di vita,
ed è proprio con la coda dell'occhio vedo
che un soffio di vento trascina un petalo sulla mia spalla.
un petalo rosa di un fiore di ciliegio...
sorrido,
in quell'istante mi sento riflettere in quel petalo,
che senza volerlo si fa trascinare dal vento della vita.
da come è salito sulla mia spalla se ne è volato via
per proseguire il suo viaggio.
purtroppo non sono libera come lui,
purtroppo sono acora imprigionata nelle catene dell'amore,
ma mi basta un petalo di ciliegio per cambiare la mia giornata.
soltanto per immaginare la mia parte libera... che vola nel vento.

Giulia Di Palma

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1906 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • live4free
  • ferry
  • woodenship