Blog | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Piazzetta virtuale

 agorà

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti
  • Agri-Alessio
  • sandra bonci
  • Angelika Sarna

Blog

Equilibrista

Equilibrista senza vocazione
incerta procedo
lungo il filo dei giorni.
Come timidi passi
i pensieri barcollano
sopra avidi sguardi,
sopra mute speranze.
Lassù
dove lieve è il respiro
sono foglia che danza

Leggi tutto »

inesplorazioni sorprendenti

Non invidio le distese di posti lontani
quasi irraggiungibili
mi accorgo  anche se siedo
in perfetta stasi
di assonanti perfezioni
e  sono già altrove
a sfiorare e punteggiare
manti perlacei colorati
di petali curiosi
nel cogliere la luce
che come febbre avanza
si fa lenta nell'altrove
a misura di cieli immensi
e nuvole sparse.
La rametta di erba secca
cerca ingannevole
di sradicare l'incanto,
ma una gemma dischiude,
è li a testimoniare Leggi tutto »

Per dono la mia forza sei tu

Chiedimi come faccio a ricoprire un gesto e parole                                        
di segreto questo senso di stringersi e spegnersi dentro
una fiamma destinata ad estinguersi in una luce più forte.
Più che raggio violento schiantato da un cielo vispo di terra
poi nube scagliata nell'azzurro ad assorbirlo nell' incostante Leggi tutto »

non lontano dalle mie ciglia

E' passata su cieli, mari e montagne
la verità di ogni mio sguardo.
Gli occhi hanno spaccato ghiaccio
e confini,
hanno curvato ruggine in silenzio.
Non lontano dalle mie ciglia
il rumore umile del tempo,
la vergine fronte di nuvole
ancora ignote.
In una luce che ricorda il destino
della pioggia,
entro a divorare l'odore
di ciò che la mia pelle
in ogni luogo vede
e consuma.

come respirano gli occhi

Sguardi che ho vissuto
lenti come tramonti immobili.
Di luce, di buio,
di spalle nude al confine.
Per un battito di ciglia
ho dato vita ad una croce,
ho dato ali al mio sangue.
E affondando ombre dimenticate
nel colore,
ho scoperto per la prima volta
come respirano gli occhi.

 

con uno sguardo

Abito la terra dei miei occhi.
Ferma davanti all'orizzonte
chiedo luce per ritrovare
silenzio umano tra le nuvole.
Il colore della distanza mi travolge,
infuoca la razza azzurra.
Con uno sguardo posso fuggire
dall'amore al nulla,
posso parlare agli uomini
o alll'infinito.
Non solo eco di pupilla
trema al rosso degli altopiani,
anche la sorte di un cuore
urla stesso pudore.

The Kingdom

Ti ho sognata
oltre il remoto orizzonte
ho cercato nell'aria
l'umido verde tuo

ho cavalcato un drago
attraverso tempeste
per ammirarti incantato
dal tuo sapere già

quanto sapevo di te
Ti ho baciata
con una muta carezza
dopo la cerca dei venti

trovata t'ho negli occhi
d'una cerva nelle nebbie
lungo la stretta via
che porta alle scogliere

Cento, mille passi
tu, pelliccia di rugiada
respiro del fiume
muggito d'oceano Leggi tutto »

Un amore

Vorrei parlarti,
nella pallida luce del mattino,
tra gli istanti di silenzio,
 
portando dentro me
i tuoi colori,
avvolti nel destino di ogni attimo.
 
E vorrei liberare,
 il ricordo del tuo addio,
pesantemente affossato
tra le rughe della mia memoria.
                                   Rinaldo Ambrosia  2001
 

attimo

Tre dita sul cerino
ferme
decise
sulla carta vetrata

momento di attesa
fuoco
sigaro
e la tua faccia stanca

brucia il cerino
buio
freddo
solo un punto rosso

ho visto un attimo
occhi
vividi
ma sei già andato

 

Toccarti

Toccarti con le mani,
quasi timide,
per sentire il tuo corpo.
Toccarti con l’anima
per sentire la tua essenza,
impalpabile ma forte,
e chiuderla dentro di me
per respirarti quando non ci sei
e nel silenzio
farti l’amore.

Franco

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 4 utenti e 3631 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • alvanicchio_Gir...
  • Antonio.T.
  • Rinaldo Ambrosia
  • live4free