AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Nuvola93
  • Paolo Melandri
  • Leopold
  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti

blog di woodenship

Via delle acacie

... e l'aria serena gravida senti
in brillii gelidi tinnare brusii
diamanti a cascata sul cranio. A vespro

La coda di Satana (vilsonetto)

Animo mite, che dirti dell'oggi
già che a me, ninfa languida, ti appoggi?
Di cielo terso sarebbe mia indole

Calzini folli

Un giorno, ti svegli in un modo tale
che i calzini li metti spaiati ai piedi
incurante che, diversi i colori

Inversi a restarci nudi

sul possedere, possedersi è la via
 
vestirsi o spogliarsi declinando versi per bottoni,
cravatte, polsini ormai in disuso...

Che ci stai a fare? (ritratti)

Ti dice di te qualcosa di strano
che vorresti capire. Così pressi
l'auricolare contro l'orecchio
con forza che quasi duole

Furie

Stranisce l'agitarsi di querce, del giallo
sfogliate dagli scrosci a diluvio: secche
ch'è pure il vento a spezzarne i rami
stecchi

Futuro anteriore

Discanto, ch'è lingua, lecca la luce
al muro danzante raggio su rigo
in calce;
 

Nebbia a fine festa

Freme oltre gli alberi la nebbia
teme della ribalta
sciami ronzanti luminaria.
 
Lì ci rimane dubbiosa alta

Sbornie di Capodanno

 
Per 'stasera e per quest'anno, che possa
bastare credo: di parole inutili

D'equinozi e solstizi

Giorno e notte, sulla Terra, l'ira è un moto
che affatica: al momento dato per lo scoppio
notte e giorno, finiscono per l'equivalersi

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1551 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Bowil
  • ferry