AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Nuvola93
  • Paolo Melandri
  • Leopold
  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti

blog di baluba

Come arance

Non riuscii ad averti perché fu la paura

da parte tua della mia possibile violenza

da parte mia che non potessi appartenermi,

né la dolcezza che ti insinuavo nella mente

né il tuo miele

Or

Or o fici i tuoi peli.

Questo è un risveglio.

 

Un sole ancor bianco,

l'opalino della tenda,

diventato muto,

Esta noche

Esta noche, querche montes rosa

soto

el ocra

uh rosegiante

l'angelos

que me triba l'ochos

e le oreyas che m'asordan

Squarci

Fu la paura.

La paura e... l'intelligenza.

Le uova, le uova che si schiusero nei denti, videro

Cazzo

quante prove. Dal genere, gli uccelli.

I campi di concentramento. Campi, e campi, e campi.

 

C'era l'amore?

Il guardarti mentr'esplodi?

Trovarvi squarci, squarci? Simul.

Anfibio

Periophthalmus chrysospilosos.

Di mare, di giochi

di sos calcareo

profondavi il rimbalzo.

 

Ora gridi d'immoto

di nascosto

Quindici punti

Quel campo di calcio. Il pallone correva

veloce, rotondo stranamente.

Sulla superficie erbosa

cominciò poi ad alzarsi, a cadere

a terra, sui piedi, sulle teste

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1938 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • live4free
  • Marco valdo