Giugi e Settembre | Poesia | Giuseppina Iannello | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Gloria Fiorani
  • Antonio Spagnuolo
  • Gianluca Ceccato
  • Mariagrazia
  • Domenico Puleo

Giugi e Settembre

Fui pensosa, settembre
non vendendoti a me;
mi rivolsi ad una stella
che mi disse così:
 
“Son la stella più piccina
che tu vedi nel brodino,
se mi cerchi la mattina,
mi vedrai nel mezzodì.
 
Tu mi poni una domanda;
io rispondo ai tuoi desiri:
sono prossimi a fiorire
le stelline azzurro-ciel.
 
Sii gaudente
ascolta il giorno...
Il settembre arriverà.”
 
Toc, toc...
dischiude l'uscio
la mamma ed è gioiosa;
papà le dà, radioso
il primo ramo azzurro.
 
Ecco settembre:
settembre si rinnova
con fresche piogge,
il sole,
una fragranza antica.
 
Gli va incontro la Giugi:
“Benvenutooo.”
Settembre le dà un bacio
e un céspo
di stelline.
 
“Come son belle...
sembra un vestitino,
sì, proprio quello delle fate.
E quelle bianche, poi...
Spuma del mare.
 
Me lo regali?”
“È tuo.”
“Ti voglio bene.
Mi porti al ballo?”
“Molto volentieri.”
 
Benvenuto, settembre,
dalla folta criniera,
hai un diadema di stelle
e una rosa sul cuore.
“Benvenuto, mio amore,
che mi porti a danzar.”

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 4586 visitatori collegati.