L'estraneo | Poesia | woodenship | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Lucia Lanza
  • Giullare della morte
  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip

L'estraneo

L'estraneo ha, come sola amica, lassù
la nuvola: di essa, se c'è, si fa schermo
per sfuggire allo scherno di chi aggrega e
di famiglia vive inchino di giunchi
nella palude dei"qui so che è patria".
 
L'estraneo sta dall'altra parte in strada,
a valle, oltre le transenne di fronte;
si che non ti dà retta se lo chiami.
O, se risponde, è solo perchè è assente:
 
cos'è la morte per un estraneo in vita
se non estetizzazione dell'estremo
pensiero che si fa carne? Sente
soltanto se lo si osserva curiosi.
 
Perchè, vedere come si è animali,
gli dà modo di ritener l'istinto,
un riflesso del verme sotterraneo
che è nervo scoperto d'ogni vivente.
 
Non pensar mai d'essergli conterraneo:
egli va spesso per ritrarre nubi,
poi finisce per riprender d'un giorno
la stella come lui pulsante aliena.

 #
Grazie, piaciuta molto. Sicuramente peggio l’estraneo dell’estremo opposto. Un caro saluto
 

 #
Concordo pienamente.
Grazie di cuore
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1587 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Marina Oddone
  • Rinaldo Ambrosia