Canzoncina per settembre | Poesia | Giuseppina Iannello | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Gloria Fiorani
  • Antonio Spagnuolo
  • Gianluca Ceccato
  • Mariagrazia
  • Domenico Puleo

Canzoncina per settembre

Tra gli origami, amore,
io non ti cercherò
Ché già ti vidi pallido, compreso 
in quel sentiero
Non mi lasciar.....
Nella cornice pallida,
Settembre non sei più
ma giaci in una villa
tra le peonie, trapunte in or.
Mi guarda, e non risponde
il muto incantator.
Ricorderò...
Le nuvole, la pioggia
in quel giardin...
Mi desti il fior del pianto:
“Non ti scordar di me.”
Ricorderò l'incanto...
Stelline intorno a me...
Mi offrivi il fior del vento,
dicendo: “È Libertà.”
No mi lasciar...
Ricordali
quei fiori intorno a me...
Furon spumiglie, veli,
nastrini, stelle nell'azzurrità.
Ricorderò quel calice
quel dì che venni a Te
e dicendo ed ero in lacrime,
domani partirò.
Ma tu,
venivi tenero,
dicendo: “Scriverò.”
Ritornello
Non li lasciar,
ricordali...
Quei fiori intorno a me...
Furono nastri ed onde...
Spumiglie, stelle...
Felicità...
Nota:
Il presente testo è autobiografico; si lega alla mia infanzia. Settembre, suadente mese degli Angeli, è un giovane, che elargisce piogge benefiche e fresche fragranze.
Nel mio splendido lido, Settembre si annunciò ogni anno con miriadi di stelline... Erano le margheritine che, comunemente, si chiamano Settembrine od Astri. Sono fiorellini che accolgono i riflessi del cielo e del mare, infondendo felicità.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 3635 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • live4free
  • LaScapigliata
  • Bowil