Timbuctù | Post comici, demenziali, ludicomaniacali | taglioavvenuto | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza
  • Giullare della morte
  • Vittorio Lucian...

Timbuctù

'A belli
quo annate, quo volete annà quo
non ci siamo, nun ce semo.Cchiù
Qua er foco, la nebbia, i bombaroli
li tanki, li jet, le radio, li webbi, le navi
ce spazzano, spezzano, ce riducono
in polvere.
- ” Come casa mia”, m'ha
detto un nero di Timbuctù che
avevo interpellato per il viaggio
nel deserto che me volevo fa, er primo.
 
“C'hai da venì cor casco e er giubbotto
si ce voi venì - luglio te lo sconsiglio
fa troppo caldo, gennaio troppo freddo
ma a mezza stagione quarche vorta ce piove
pure se proiettili. Ah, le case d'un
tempo che ce vorresti trovà nun ce sono
ce le semo portate noi maliani coi mattoni
de sabbia sbriciolati tra le mani.”
 
“Sbriciolata dalle mani e dar vento
Timbuctù" me so' messo a cantà
e questi, essendo un pazzo negro
della malora, agente di viaggio ladro
e slamico, imperterrito, al cell taroccato
se la ballava.
 
C'ha pure fatto na canzone che impazza
sur Web, rubandome er nome.
 
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1516 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin
  • woodenship