Voci dal sottosuolo (mai superare il grado etilico consentito) | Poesia | LaScapigliata | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Gloria Fiorani
  • Antonio Spagnuolo
  • Gianluca Ceccato
  • Mariagrazia
  • Domenico Puleo

Voci dal sottosuolo (mai superare il grado etilico consentito)

La notte si fa risacca 
e restituisce i ricordi, 
 
colori assuefatti e la dolce morsa 
 
Io ti assolvo, buio ladro,
    nel nome del Padre, del Figlio, 
eccetera eccetera.
 
Poi allunghi un braccio, la mano, il dito 
Dirigi finte orchestre, sostieni il discorso o dipingi nell’aria...
 
Non c’è tela più rarefatta dei fumi d’alcol 
 
No. È più un voler prendere parola 
 
- vieni qua, dannata! -
 
Non si esce illesi 
dal taglio della notte 
E intanto 
 
scrivo poesia 
seduta su un cesso che piscia acqua dalla base 
e ne perde altrettanta dallo scarico. 
 
Mio marito dice 
che un idraulico costa troppo 
ma lui porta in giro un Suv da 50.000 euro.
 
Ho un’attenuante, però, 
Vostro Onore, 
per il mio sproloquio notturno 
 
Esatto!
Basta dichiarare di avere sempre 16 anni
e i coglioni girati.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 4632 visitatori collegati.