Dame sans mercí incontrate | Prosa e racconti | Jack Péenses | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti
  • Agri-Alessio
  • sandra bonci
  • Angelika Sarna

Dame sans mercí incontrate

Camminava tra i dormienti, Lei regina della notte, non degnava nessuno di uno sguardo ne di un segno: nessuno ne era degno.
Eppure Lei lo voleva, cercava un essere capace di starle accanto, di reggerne lo sguardo accusatorio ed indagatorio ma nessuno sembrava esserlo.
I suoi lunghi stivali neri dal tacco omicida, calpestavano i corpi che cadevano ai suoi piedi ammaliati da tanta bellezza.
Con grande grazia danzava sui loro corpi, infligendo loro dolori e cicatrici (visibili ed invisibili). La sua danza macraba sembrava non finisse mai: il suo cammino era divenuto un tappeto d’uomini che donavano il loro rosso sangue.
Poi si fermó proprio im mezzo a tutto quel caos ordinato e mi guardó: mi scrutó l’anima e come se danzasse nell’aria arrivó al mio cospetto.
Una brezza gelida mi percosse la schiena, il suo profumo mi inebriava i sensi e la mia mente si era fermó ad un solo pensiero: Lei! 
La Regina della notte mi odoró e subito dopo gustó il sapore della mia carne: un bacio con tutta la passione possibile, un morso nel labro e una mano sulla patta fecero di me il suo schiavo.
Da quel giorno nulla esiste di cosí buono che il suo odore e il suo sapore sul mio nudo corpo.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1593 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Albatros
  • Danielle
  • Nievdinessuno