Dame sans mercí incontrate | Prosa e racconti | Jack Péenses | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Nuvola93
  • Paolo Melandri
  • Leopold
  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti

Dame sans mercí incontrate

 
Al bancone del bar, un bicchiere corre veloce lasciando la sua scia di veleno. Jack che di veleno é un intenditore lo afferró prima che venisse perso. Il suo fare da Lei venne osservato, che senza degnarlo di un segno si giró verso gli altri clienti.
Jack si sedette al bancone del bar, si accese una sigaretta e cominció a bere il suo veleno. Senza fretta, senza fare il protagonista: si gustava ogni istante, mentre il veleno piano piano si espandeva in tutto il corpo, godendosi l’infiammarsi delle proprie vene.
Con ormai il fuoco nelle vene, Jack fece percorrere al bicchiere vuoto la medesima strada e Lei senza guardarlo lo afferró.
Allora Lei conprese chi fosse Jack, prese da sotto il bancone una verde bottiglia e gli riempii il bicchiere. Attese che il liquido si calmasse e poi con grande maestria lo accese, il popolo della notte fu spettatore inerme dello spettacolo.
Lei lo guardó negli occhi, gli scrutó l’anima e il bicchiere corse nuovamente sul bacone lasciando una scia di fuoco. Jack ancora una volta lo afferó e questa volta lo bevette in solo colpo, one shot.
Poi niente per ore, nessuno sguardo nessun segno ma ad un tratto Jack venne preso per mano: un gelido brivido gli percorse la schiena, Lei lo guardó da cosí vicino che lui poté specchiarsi nell’azzurro dei suoi occhi.
Le labbra di Lei accarezzarono il suo orecchio inebriando i sensi di lui  con il suo profumo, e la sua voce lo incantó definitivamente.
“Adesso sei pronto, questa notte sarai mio:
Berró il tuo sangue e tu felice me lo donerai.”, lei gli sussurró.
Jack che ormai aveva compreso che nulla avrebbe potuto fare, si arrese a Lei.
La notte finí in un letto dalle lenzuola di seta blu, petali di rosa sparsi ovunque e coppe di champagne piene.
La danza armoniosa dei loro corpi produceva la piú dolce e sensuale melodia mai sentita, fino allo spuntare dell’alba: momento in cui Lei, come promesso, bevette il suo sangue; lasciando Jack in quel letto pieno d’amore. Ed egli seppe che nessun altra dama sarebbe mai stata come Lei, ed a Lei ormai apparteneva.
 
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1315 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.
  • live4free