Eppur s'arrizza. | eros | Bruno Amore | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza
  • Giullare della morte
  • Vittorio Lucian...

Eppur s'arrizza.

non è che mi faccia paura
ma solo per far bella figura
quando non la verve manca ma il nerbo
io lecco
quando la torre è rovesciata arresa
il ponte levatoio s'è abbassato
il guidardone a terra rovesciato
e lei incalza invitta inappagata
io lecco
dolce così che un po' s'acquieta
e cede incerta e un po' curiosa
di quello che può venir appo la cosa
non è veramente nuovo ma l'allieta
per cui ancora
io lecco
accetta generosa questa soluzione
ch'è una via all'orgasmo equivalente
non si può stare una vita in erezione
spento il fuoco vivo, resta poco o niente
se non la voglia di ricominciare e
io lecco
perché verrei farla memore e contenta
di questo appuntamento con la vita
dove ogni intermezzo fu certo tenerezza
che mai lo scordo e pure lei rammenti
che la dolcezza fu la nostra pegola
se io lecco
a me eppur s'arrizza.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1542 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • woodenship
  • luccardin
  • Rinaldo Ambrosia