Catalano di Antonio Covino | dialetto | Ospite di Rosso Venexiano | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti
  • Agri-Alessio
  • sandra bonci
  • Angelika Sarna

Catalano di Antonio Covino

Nun se lamentava maje Catalano
si pure 'a casa nun teneva
e nisciuno s’’o curava;
l’abbastava magnà ‘nu muorzo ‘e pane.

A sera sott’’e stelle s’addurmeva
‘ncoppa ‘e cartune mmieze ‘e ggrare ‘e Muntesanto
cu ‘na jatta ca teneva cumm’amante
E ‘nu cane accucciulato c’’o guardava.

Ma succedette ‘n episodio strano,
tre llire truvaje mmiez’a ‘na via.
Che n’eva fa si nun teneva nu vulìo?
Nu terno se jucaie Catalano.

Arrivaine solde a mmappate
e dint’’a capa ‘na gran confusione.
Che se puteva fa cu tutte sti meliune?
‘Na casa, ‘nu lietto, tanti magnate…

Guardaje ‘e cartune ‘a luntano,
po’ ‘a jatta e ‘o cane spellacchiato
pensaje ca non tutto era perduto:
facette una lampa cu ‘e sorde Catalano.

 
 
 
Dalla mia prima raccolta " Catalano"
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 1880 visitatori collegati.