Treno a ... pensieri | Poesia | Bruno Amore | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Lucia Lanza
  • Giullare della morte
  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip

Treno a ... pensieri

 
Nero come il carbone che bruciava
il vecchio treno andò fuori servizio
quando sognavo di montarci sopra
andar lontano oltre ogni precipizio.
Si portò via quei sogni dell'infanzia
legate a scorribande irrealizzabili
laggiù, in praterie sempre distanti.
Entrò in linea un mostro grigio topo
senza eleganza né personalità, come
un ragazzo cresciuto troppo in fretta
era potente certo, di cavalli a cento
per trasportare merci e gente sudata.
Non mi piaceva partire su quel coso
avevo in sogno un destriero bello
di carne o ferro, irrequieto focoso
fatto da mani sapienti, un gioiello
e lo lasciai passar tanto era odioso.
Passò anche quello col muso aguzzo
che ero ancora lì sotto la pensilina
sul Marciapiede 1, quello importante
dal quale un viaggio vero si declina
ma non ci salii, sempre qualcosa contro
non mi si acconcia mai un vero bisogno
cambia la prospettiva giorno per giorno.
Neanche le rotaie sono sempre quelle
senza capo ne coda se non ci stai attento
come capita a me col mio scontento
e da sempre resto a imbambolar le stelle.
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1953 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Marina Oddone
  • Rinaldo Ambrosia