Poesia dialettale | Tags | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Poesia dialettale

Quann` hê campate pe` tant`anne

Quann` hê campate pe` tant`anne
e accumpare `o primmo capillo janco
senza ca `o chiammo
vene pure `o mumento ca t`addumande:

Ncielo s'è spase nu lenzuolo niro

Ncielo s'è spase nu lenzuolo niro
chiòve primma nu poco po' assaje
'a stanza s'è fatta scura 'e gelata.

Schezzecheja

Schezzecheja
nu cielo annubato e niro
mena acqua suttile
'nnanz’e lastre
appucundruto i’ guardo fòre
e vèco ca nun schiove.

Dice nu ditto antico

Dice nu ditto antico
na parola te po’ dà spàseme
na parola te po’ dà dolore
na parola te po’ fà paura

Che m'è succiesso

Che m'è succiesso
da quanno mettennemo
na mazza 'e scopa sott' 'e cosce,
comme si fosse stato nu cavallo,
cu na scimitarra

Nun me rompe er ca.

RIGU.jpg
NUN ME ROMPE ER CA

Sa piedadi (La pietà)

No m’abbastat mammai
‘Ollu chi siat finze babbai
A mi pigai a pala
Po essi’
Sceti a metadi  disisperada
Po-i cussu deu ciccu

“No ddi fait mancu zì (Non le fa manco zì)

“No ‘ollu chi prangiast”
gei m’arregodu
ca mi ddu narast
Ma  tui  ses ancora
sa mata mia

Unu piscareddu (Una piccola trota)

 
Strocit arrosa
a s’obbrescidroxu
e arrit ammostendi
dentis de teula
Sempri in sa propia bidda

Is poesias (Le poesie)

Chi sciast
cantu ‘ottas
m’ant fattu
su ziri ziri
po fai prangi
arriri
spantai

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1654 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Nievdinessuno
  • Eleonora Callegari
  • Raggiodiluna