Ironia | Tags | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Ironia

Limerick (orticolo)

 
 
oggi friggo in pastella fior di zucca
e nati grazie al concio della mucca
mi sporcai è ver la giacca
solo un po' porca vacca
vedi ora quell' odore m' imbacucca.

mi lucida l'alba

somnia
ragazzaccia
ora fuggi
 
 ho 
le mani a tubo
sospese
 
 dentro
 si raffredda l'alito
cercando risposte
 
un pacchetto
 di mentine  valda
 mi ricorda
mia suocera
 
 una donna
 
donne d'intesa
in una scura notte
 
si fa lucida l'alba 

Limerick (nonsense/licenziosi)

 
4.
se del posto ch'è dietro, parli grasso
sempre c'è, chi vorrà tirarti un sasso
davanti è cosa nota
solo versi lei annota
so d'esser spesso, peso più d'un masso.
 
 
5.
 come non s'accorge in cotanta spocchia
avere appesi i seni alle ginocchia?
scodinzola per la via
e voglio dir bugia
son belli i suoi capelli messi a crocchia.
 

Chihuahua 3. Asterix Reloaded

Ubi maior sergent cessat.

Ubi maior maior ubi (chiasmo).

Ubi maior ubi maior (anafora).

Sergent maior ubi cessat (anastrofe).

Ubi cessat maior ubi sergent ubi cessat maior..... (catastrofe).

"Le brave ragazze vanno in paradiso, quella cattive dappertutto", Levitico apocrifo, 26, 4.

"Papà voglio la Wi Fi". "Ma cosa te ne fai? Sei già grande per queste cose. Hai già le Winx, la Barbie, Cicciobello...".

"Papà voglio la R4". "Ma sei ancora troppo piccola per rimanere incinta. Non ti serve a niente...". “Uff… Nintendooo!”. “E lo capisco che non intendi!”

Burlesque

 
se a scopar non metti mente
tu non c'hai capito niente
l'esercizio ripetuto
con l'attrezzo nerboruto
lo san fare anche le rane
per goder non basta il pane
c'è negli occhi di quell'altra (o)
bello vivo come un mantra
un sensuale godimento
che rifulge in quel momento
tu l'afferri prontamente
più con l'anima e la mente.
 
 
 
(chi sa 'o fa)

Limerick :-)

quando lo trovo tanto vero sfizio
non m'importa quale sia l'orifizio
che attratto ognor mi sento
sia la pioggia o sia il vento
e reggo il mento appoggiandovi l'ozio.
 
 

Limerick "OO"

 
contento davvero io appena fatto
giù disceso nel water ratto ratto
è lungo digerire
un pasticcio da dire
alfine son libero, mentecatto.
 
 
 

Patriarchi sull'orlo di una crisi di nervi.1

(Domenica, 23-05-2010). Missione compiuta. Figlia Ci-Clone ha introiettato il passato remoto del verbo "credere" senza profondi traumi (residui riemergenti episodici: tu credetti, essi credirono; espediente didattico: "i credini credirono, tutti gli altri credettero"). Shopping in Via Micca per rimediare in Fashion Cult Cool Punk Shop borsetta da 10 euro (le guadagna un'aria da sciantosetta truzza-radical-chic), per contenere massa patrimoniale della Ci-Clone consistente in due centinaia di monetine da 5 eurocent a 50 eurocent. Patrimonio fuoriuscito da borsetta, non si sa come, tragicamente rovesciatosi a macchia su marciapiede Via Micca. Dieci torinesi solidali hanno contribuito al recupero delle monetine. Purtroppo, assenza della stampa sensazionalistica. L'eccesso di liquidità momentaneo non ha influenzato seriamente i mercati finanziari internazionali; i tassi sui bond tedeschi non ne hanno risentito.
Tutto questo mentre in diretta giungono da Madrid voci inquietanti. Le figlie della adorata Malinche, la gata chula, selvaggia Dulcinea del Nostro; le figlie, dicevamo, ormai ascritte al clan del Nostro Padre Padrone, come Figlia Acquisita Anziana e Figlia Acquisita Giovane, stanno diffondendo il suo Frank Einstein (contribuendo al suo definitivo sputtanamento) nelle scuole superiori e nelle università dell’impero castigliano, pars orientis europea e pars occidentis latino-americana, impero ispanofono dove non tramonta mai il sole.
Ma si diceva dello shopping di padre e figlia nella sonnecchiosa ma affollata downtown subalpina. Subito dopo, il patriarca tardo pennachiano viene trascinato per l’ennesima volta in una visita di aggiornamento culturale al Museo Egizio.

Un Martini Cocktail?

 
Seduto svogliatamente al tavolino,
fisso con intenzione il mio Martini
mentre tu parli, parli di te, di me, di noi.
Veleni versati nel mixer dei ricordi
e shakerati a dovere, inducono all’oblio.
 
Non ascolto…
 
“otto parti di ottimo gin
due parti di martini dry
versare il martini nello shaker
shakerare con abbondante ghiaccio
mettere il martini da parte
versare il gin nello shaker
shakerare nuovamente
servire il tutto guarnito
da una verdissima oliva…”
 
Non ascolto…
 
L’oliva galleggia pigramente
nel liquido profumato ed incolore.
Precipita a terra la tua sedia
l’insulto mette a fuoco la situazione.
Sul tavolino è rimasto il tuo Martini.
 
Peccato.
 

Amore rosso sangue

diceva che il mio amore per lei era vitale
la notte lei dormiva col capo sul mio collo
all’ora del risveglio io stavo proprio male
ma lei era già andata ed io ero in ammollo
 
stanotte é ritornata in cerca del mio amore
però avevo capito qual’era il dolce imbroglio
son diventato bianco per rendergli colore
così al letto ho appeso una collana d’aglio!
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 1567 visitatori collegati.