introspettiva | Tags | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

introspettiva

Il tramonto m'acquieta


Cammino, ormai, con scarpe pesanti
pe'i triboli della vita, degli affanni
cose capitate a molti o a tutti quanti.
Sebbene il cuore batta ancora in fretta
e mi stimola, il birbante, ad andare avanti
l'uggia di esser qui, quasi alla meta
mi siede sul tramonto e poi m'acquieta.

Pezzi

Da giorni vedo il vetro di fronte al mio letto spaccarsi
lo guardo esplodermi contro
e io sul mio giaciglio rimango seduta guardando questa scena attonita, ma inerme.
I pezzi di vetri mi arrivano sopra
mi si scagliano contro

Remare

Invano ti ho chiamato
Non ho inteso quel
rumore di remi
della barca che torna.
 

A che punto è la notte?

 

Lo squillo del telefono.

La sua voce che ti avverte, un improvviso ricovero ospedaliero di tuo padre.

Visione mentale

Mentale visione
di un’onirica cospirazione
di un Sole oscuro e velato
di un muro di pietre di giada
indivisibile e monumentale
abbagliante e prezioso.
Flusso di pensieri
di parole, di stupore.
Una richiesta d’aiuto

Venus in furs*

 
 
C’è  bisogno di un ritmo acido
per sciogliere  il corpo molle
del pensiero
 
entra con dolore nel nodo
poi su per tutte le calcificazioni
a staccare fossili
rimescolandoli al mare

Il tuo sguardo

Il tuo sguardo
è come il taglio
di una lama affilata

affina i segmenti
di un attimo
di un istante
che non è mai passato

 

Il tuo sguardo
ferma il moto costante
di un fiume in piena
 

Attimi bruciati intorno al falò

Scendeva lenta.
 
Una nuvola di polvere bianca
inargentava il verde della laguna.
Acre l’odore che l’accompagnava
mentre tingevo i polpastrelli.
 
Cenere?
 
Il tuono sopravanzò il lampo

Oggi...

Non più baci di cristallo
ad illuminare i mie sogni
oggi a dipingere le mie labbra
ci sono attimi nuovi
miele e delizia dei giorni miei

 

Dietro l'uscio ti attende

Prima di togliere il chiavistello
e contare le mandate della porta,
assicurati di avere nel taschino
l’orologio dell’ignavia incatenato.
 
Pietas è lì.
 
Prendi fiato, come ogni giorno

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 2209 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • nubi
  • live4free