dialetto | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

dialetto

'Na capa janca

Pullecenella

Cu 'nu lenzuolo 'e raso mm'aggio cusuto 'sta cammisa.
Porto 'na maschera nera ca 'mme cummoglja 'o viso.

Core 'nsisto

Ma che vò stù core. E' semp'isso!
Avota, aggira e sta sempe a ttuzzulia'.
Sona sempe manco fosse 'na zampogna

Ner fosso alla marana

Nì te ricordi quanno se scenneva alla marana
co' libri sotto er braccio, pe' na sega
sgamata sempre er giorno doppo da Ligliana?

'A malaparola‏

'A malaparola te sazia. E' semplice, 'stintiva.
E' bella, curaggiosa. Nunn'è accussì cattiva.
 

‘A scurreggia

'A ggenta altolocata quanno fa' 'na speretiata,
votta pe' dinto a ll'aria n'essenza 'mprufumata

'Nzuocolo

'Nzuocolo...
me pare na parola malamente
ditta dint'' 'n appiccico intrigante
tra gente ch se 'ncontra raramente,

Le ricordanze (G. Leopardi). Versione in lingua sarda

Mirábbiles istellas de su Carru, eo non crèia
torrare galu in usu a cuntemplàre
in su patérnu zardinu lughinàntes

Canto notturno di un pastore errante dell'Asia (G. Leopardi). Versione in lingua sarda

Ite àches, tue, luna, in chelu? Nàrami, ite àches,
mùtigosa luna?
Naschis su sero, e mòves,

Quann` hê campate pe` tant`anne

Quann` hê campate pe` tant`anne
e accumpare `o primmo capillo janco
senza ca `o chiammo
vene pure `o mumento ca t`addumande:

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 1729 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • live4free