AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

blog di woodenship

Eos che di verde si fa marcia...

 ... più fluido, lo scorrere da mente a mano
da lì al quaderno: nero su bianco, lo sento
come ti arrivassi volando sguardo marino

Assentarsi

Ci avessi l'età o il senno, te lo direi
ch'è il momento di tacere. Ma non ce li ho
gli anni e nemmeno saggezza a sufficienza

Sotterraneo

Di un torrente montano in me è la stizza
poichè imbrigliato da una diga
per condotti interni mi sento precipitato
 

Azzardi

Si fa presto che non dà tregua
l'assillo del semaforo all'incrocio
che s'attraversa che già lampeggia di giallo

Astrazione

filo titubante la voce
da te a me annichilita  ballonzola
funambola tra noi
eco cromatica dal timbro vespertino:
moltiplicando nasconde

Tra due pini

Era una panchina in legno che avevo disegnato per noi
macchia scura ai bordi della pozza dorata di lago

"Ma è il dolore a distinguerci dalle pietre"***

"Ma è il dolore a distinguerci dalle pietre."
Ci stava scritto sui tuoi occhi sofferenti
sul tuo viso contratto firmato dal gesto insofferente.

Guerra prima di ogni altra

...ti ci vorresti sdraiare sul campo
alto d'erbe spiegazzate da brezza
a sprofondarci come in una tasca
porzione d'universo familiare

Sarà

E'un pretesto la poesia, mi dico
e te lo dico: una volta tanto vorrei fosse chiaro
così da poterla mettere da parte
con espedienti ed artifici

In fondo

prima che in fondo
fremiti d'aria si è
che non si muore mai
almeno fino ad un istante prima
che ci si fermi in fondo ai pensieri

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 2283 visitatori collegati.