AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Nuvola93
  • Paolo Melandri
  • Leopold
  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti

blog di flymoon

I cieli del jazz

capricci di note
facce ondivaghe in acque del sogno
la nausea lungo
i corridoi di latrine
il gemito del sax le gonfie gote
tempo

L'estro

dicono abbia avuto
da piccolo
"familiarità" con le feci
 
-oddio! strillava la madre
e le comari:

Nell'anima bambina

come non ricordare il rifugio
del passerotto intirizzito
le mani a coppa e il caldo fiato
 
o il micino di pochi giorni

Pasqua

del Suo olocausto
ha ribaltato il fondo
rovesciato la pietra
che teneva in scacco la Vita
 
-escono lucenti raggi

Blasfemia

ricusi l'abisso capovolto
intriso
del Suo sangue
 
dall'orlo della luce
ti distanzi

Spleen 2

ali e croci dell'esistere
sono il veliero che attende il buonvento
sotto i mille occhi di un cielo allucinato
a farmi il verso un gabbiano

Controllare il sogno

è diventata la sua arte
ne sa uscire
e rientrare quando vuole
e secondo l'umore persino
programmarlo
 

Ti cadevano gli occhi

capre e cavalli di nuvolette pigre
in un cielo dilatato nel respiro
ecco da dietro l'angolo apparire
la ragazza dalla maglietta rossa

Resurrezione

rinfranca
il Tuo offrirti in croce
chicco che germoglia
in esplosione di vita
 
ma il silenzio del cuore

A darti l'abbrivio

a darti l'abbrivio
sarà forse l'urlo
del fiore che s'apre
 
creare
è del funambolo senza rete o

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 4 utenti e 1669 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • woodenship
  • Bowil
  • Marina Oddone
  • Salvuccio Barra...