Il natale dopo Natale | Poesia | woodenship | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip
  • Romeo
  • giuseppe riccar...

Il natale dopo Natale

Sbuca pallottola dal foro buio nella mente
 
sbocca feroce/ sanguinolenta sbrocca
 
fuori dalla breccia si slancia
                          dall'Australia
               al Waziristan
dalla Mesopotamia
            un tuffo Mediterraneo
             poi alla Nigeria
passando per la Trinacria
           a Parigi ancor non rappreso
 a New York facendo scalo
 
di questi giorni filastrocca plana
di bocca in bocca a vignaioli crudeli:
a grappoli colgono le note acerbe
 
acini pallidi e vividi sputandone
traboccando di questi tempi
vendemmia per ogni dove la bestemmia
per le strade spiovendo sangue di sera
 
festoni in led al suono di zampogna
Commozione se ne ha d'un tratto
lacrima filastrocca dalla erre prima blesa
tronca dal tic alla borsa sott'occhio
tanto che ci si arrota l'anima
 
Natale vanesio e tardo
 
mai stato tale e quale sbraca
e in quel tremore sotto lo zigomo
non voluta la nota vigliacca
ipocrita gioca su scale ovvie
 
troppo spesso è banale il cuore
come il male non necessita di molto
basta un'attesa che mai si realizzi
un'assenza che accompagni
paradigma

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2028 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.