questo strano modo di essere | Poesia | luccardin | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Nuvola93
  • Paolo Melandri
  • Leopold
  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti

questo strano modo di essere

 
 
Non conosco il domani né il suo pensiero
o un’eterna gioventù di seconda mano
sono il tempo di me stesso
il respiro costante dell’attesa
nel ritornare dove
l’infanzia mi diede un natio sorriso
nel suo essere gentile e timido.
A volte ripenso a mia madre nella mia sofferenza
di non ricordare nulla di lei e di noi
ventidue anni racchiusi e riposti in qualche parte del cuore
forse è questa la radice della mia tristezza
non poter rivivere qualche attimo di felicità
ho solo un ricordo sempre presente
triste e malinconico la sua dipartita in altri cieli .
Forse anche per questo
non ho versato nessuna lacrima per mio figlio
è ancora in me vivo
in una simbiosi d’amore e di difetti
l’insieme che annulla la morte e illumina l’eternità .
Di questo sentimento vivo e mi cibo
io impietoso sognatore senza età
guardo dove si congiunge nel tramonto il giorno e la notte
il battito e il respiro della vita
fino a riprendermi il mancante di me
l’ala spezzata la forza spirituale
per giungere nel limbo dei cieli
nella casa eterna di ogni anima d’amore.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 1605 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.