Livorno | cose così | Bruno Amore | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza
  • Giullare della morte
  • Vittorio Lucian...

Livorno

 
certe volte siedo ancora
sulla spalletta del fosso (*)
stesso posto come cent'anni fa
a rimembrar la stessa gente passare
portando vecchi fardelli pesanti
borbottando tra se imprecando
e qualche importuno schiamazzo
scappare via a volo passero radente
quotidiane faccende in ciabatte
delle donne ai banchi del pesce
le giacche a spalla dei portuali
giù dal turno, abbottonati quelli
che andavano a montare sul trasto
lenti scricchiolare i navicelli (*)
imprigionati alle banchine
sfregandosi per le spinte d'onda
di qualche barca a motore
verso la darsena della fortezza vecchia
il grido gioioso di finto spavento
d'una madre che rincorre un elfo
irridente mezzo nudo inzaccherato
che finge d'essere imprendibile.
 
(fosso=canale; navicello=barcone da scarico)

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1221 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin
  • woodenship
  • live4free