Una "deinfante" | Lingua italiana | Fausto Raso | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Gloria Fiorani
  • Antonio Spagnuolo
  • Gianluca Ceccato
  • Mariagrazia
  • Domenico Puleo

Una "deinfante"

Una lettrice, medica (sic!), ha chiesto a "domande e risposte" del sito Treccani se esiste un termine per definire una mamma che ha perso il suo bambino. Esiste orfana, vedova -- prosegue la lettrice -- ma non un vocabolo atto a denominare una mamma che ha perso il suo pargoletto. Un termine non c'è, hanno risposto gli esperti. Giusta chi scrive si potrebbe coniare alla bisogna -- e lo segnala all'attenzione dei lessicografi --  il neologismo lessicale "deinfante" (priva/privata del bimbo, visto che infante si adopera per i neonati fino a un anno). Il vocabolo è composto con il prefisso "sottrattivo" de- e il sostantivo infante.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 4577 visitatori collegati.