Treno 6284 | Poesia | Claudio De Lutio | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti
  • Agri-Alessio
  • sandra bonci
  • Angelika Sarna

Treno 6284

index.jpg
Ultimo annuncio
alla stazione
- per il 6284 -
e i minuti si fermano...
come al binario morto
le parole nei vagoni
che hanno viaggiato
in un attimo di sussurro.
 
Sguardi dal finestrino
alla stazione
- nel 6284 -
mentre le porte si chiudono
e il treno si allontana
portando con sè
la nostalgia di chi parte
ma anche di chi resta
per quell'ultimo abbraccio
dato più forte per farlo restare...
per farla restare... che non è bastato.
 
Bacio soffiato
alla stazione
- verso il 6284 -
e al centro della galleria
un puntino lontano
sparisce sopra le rotaie.
Attraverserà le stazioni del mondo
divorando i cieli e assaltando i sogni
per accompagnare in uno dei viaggi
chi è salito per lasciare qualcosa
in cerca di qualcosa di meglio...
 
Una banchina
alla stazione
-  il 6284 -
ora attende:
sarà vuota
se il treno non ferma
per lui... per lei...
che non scende.

ritratto di Virgo
 #
La stazione, metafora della vita, punto di incontri gioiosi, nuovi inizi o dolorosi distacchi. Un treno che arriva o un treno che parte possono determinare il destino e ogni banchina sta lì, immobile, muta testimone di sguardi, abbracci, promesse e lacrime...
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1562 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Bowil
  • ferry
  • live4free