"Abbasciu alli sciabbiche nu skifarieddu" Alle sciabiche una barchetta | dialetto | Albatros | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti
  • Agri-Alessio
  • sandra bonci
  • Angelika Sarna

"Abbasciu alli sciabbiche nu skifarieddu" Alle sciabiche una barchetta

Quando lu vientu
Ti nduci l’addore ti lu mare
Comu faci a nun pinsari
Lu cori ti coci
E nu priesciu ti lacrimi
Ti nfoca li uecchi
La varca va nnanti
Lu rimu scazzica l’ondi
Iddu sta all’impieti de prora
Lu cranfarieddu fisca
Eccu lu mena
Lu vrazzu torna ndretu
L’e’ ziccatu 
Chianu chianu ca lu pirdi
Voia cumpa
Chianu chianu ca lu pirdi
Eti gruessu
E lu cefalu mori
Quando lu vientu
Ti ndusci l’addore ti lu mare
Comu faci a nun ricurdari
Lu cori ti coci
E nu priesciu ti lacrimi
Ti nfoca li uecchi
E la varca va nnanzi
 
 
Quando il vento ti porta
l’odore del mare
come fai a non pensare
il cuore ti brucia
ed una gioia di lacrime
ti affoga gli occhi
la barca va avanti
il remo stuzzica le onde
lui sta’ in piedi a prua
l’ancorotto sibila
ecco lo lancia
il braccio torna indietro
ecco lo ha preso
piano piano che lo perdi
rema compare
piano piano che lo perdi
e il cefalo muore
è grosso
Quando il vento ti porta
l’odore del mare
come fai a non ricordare
il cuore ti brucia
ed una gioia di lacrime
ti affoga gli occhi
e la barca va avanti
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 1889 visitatori collegati.