Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Poesia

Haiku 45

Nave arena
orizzonte perduto
gli scogli tristi

Lode alle Maschere

Dentro il sipario il gioco si fa lento.
Preparati per il prossimo balletto.
Sei solo con te stesso e con nessuno.

Sagome in penombra

 
E l’uomo prese a scrivere
in un notturno quieto
il buio placido
e dimenticò la panchina solitaria

luce

 
Tutto fiorisce
anche dove non c’è semina
non è mai andato via il cielo.
La luce penetra nel buio

Primavera tardiva

Benvenuta Primavera,
che riporti il sole d'oro...
Convalescente, ancor freddolosa,
ti inerpichi, barcolli...

Canditi e candidati

Perfetti e putrefatti come da banchetto
per volpi: candidandosi
c'è chi promette il mare;
chi i monti canditi:

Il mondo inutile delle inutili parole

 
Sono un’isola, ormai
su frane di menefreghismo
di fango incolore
rende il mio verde

Ai miei nemici

Nemici miei, vorrei
mostrarvi queste parole
non con la ferocia della freccia
ma con la dolcezza dell'insegnamento,

anni luce

 
Il tempo un lungo sguardo
disordinato di attimi vissuti
dove il niente nasce e muore
senza parlare.

Sullo sguardo

Non farmi capire più
io cosa sono
solo col tuo sguardo.
Guardando con quegli occhi
che creano tafferugli.

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2788 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferdinandocelinio