Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Airone
  • Felice Di Giand...
  • Antonio Mario
  • Poeta Errante
  • FarfallaBlu93

'A ciaccarella

Quanno nascimme tenimme 'ndote 'nu gioiello.
'A femmena porta 'a ciacchera, 'o masculillo 'o pisello.
'A nucchetella rosa è p'â femmenella 'e mammà,
'o nastro tutto celeste è p'ô masculillo 'e papà.

Quanne ll'omme cresce e addeventa grussiciello,
va cercanne 'a femmena: p'ave' 'na cumpagnella!
Isso però, ausa 'a capa 'e 'na manera tutta sbagliata.
Arragiona sulo e sempe c'â vrachetta già spuntata.

Sbaglia sempe e 'nun sape maje quann'è 'o mumento.
Ma essa ca 'o sape piglia': 'o fa' fesso e cuntento.
'A femmena pensanne, ce mette cerevella e affetto.
Isso è sempe cunvinto ca ogni cosa è 'nu dispietto.

Si ll'ommo vò 'a femmena 'nu poco s'adda stà!
Pecchè 'nce stanne pise ca isso sulo adda purta'.
'A notte dint'ô lietto quanne essa tene male 'e capa.
È stat'isso, ca comme sempe, sbaglianne ll'ha causato!

Ll'omme s'allamenta ca vo' ave' sempe ragione essa.
Ca è scuntrosa, 'mpicciosa, permalosa e sberressa.
Ma nun fosse 'nu prublema si 'a femmena 'nun ce stesse?
Dicite ca se n'abusa? E chiammatammela fessa!
Giovanna Balsamo

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 7 utenti e 2505 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Fabrizio Giulietti
  • Grazia Denaro
  • live4free
  • taglioavvenuto
  • Giuseppina Iannello
  • ferdinandocelinio
  • Bowil