Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Julia Litròf
  • Rifugiata Poetica
  • Guglielmo Perfetti
  • Nefelia
  • Aug

Er gobbo (le comiche)

C’era un gobbetto che piagneva a fiotti
su la disgrazzia che l’accompagnava.
E avessi inteso si se lamentava,
l’ho sopportato pe’ parecchie notti.
 
Na sera che passava a piazza Tuscolo
sempre piagnenno, povero infelice,
uno lo ferma e, senti che je dice:
-Ma che te piagni? pe’ leva’ quer...muscolo,
 
ce sta ‘na cura che te va benone
e dura armeno un mese e poi finisce:
tre vorte ar giorno e tutto te sparisce
co’ ‘na strufinatina de limone.
 
Tre vorte ar giorno ma, però sta’ attento:
la stufinata ha da dura’ mezz’ora,
matina, pranzo e cena! E certo allora
te sparirà la gobba in un momento.-
 
Ar gobbo je s’accese ‘na speranza.
Pensanno a quell’amico ch’era morto
sotto la gobba, se infilò in un orto
indo’ ce so’ limoni in abbondanza.
 
Approfittò der fatto ch’era festa
e che l’orto quer giorno era deserto,
cojeva li limoni così sverto                
che in du’ minuti ne riempì ‘na cesta.
 
E così er gobbo la matina appresso,
co’ ‘na fiducia quasi illimitata,
incominciò la prima strufinata
pe’ ‘na mezz’ora e fatta da se stesso.
 
Er tempo passa e, doppo venti giorni                                       
de ‘sta funzione fatta ogni matina,                                                
se sentiva la gobba su la schina
come si stasse drento l’arti forni.
 
Però, a toccalla je s’accese er lume
che lo portò a pensa’ de fa’ ‘na stima
e nun je sembrò più quella de prima
anzi, era aumentata de volume.
 
E fu così che er povero gobbetto,
pensa ar consijo e subbito se incazza;
ripija a piagne e scenne ne la piazza
pe’ ricerca’ chi je l’aveva detto.
 
Defatti lo trovò fermo ar cantone.
-J’avrebbe dato fòco a li capelli-
Je disse: -M’hai preso pe’ li fonnelli?-
E rifrescò la storia der limone.
 
Quello je fa: -Ma di’, a rincojonito!
Ma che davero hai fatto la funzione
de strufinatte tutto quer limone?
Quanno te l’ho spiegato, che hai capito?
 
Quanno t’ho consijato ero sincero
che co’ ‘na strufinata de limone
tre vorte ar giorno ha da spari’ er groppone.
Ma... er limone che serve a lima’ er fero!           
                 (morale)
Si ciai quarche busilli
e quarcun te consija:
‘sta medicina pija.
Te cerca de capilli.
 
E poi caro compare
ringrazzia quell’esperto.
Ma, è mejo “pòi sta’ certo”
che fai come te pare!                          
                        
 
 
 
    

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 5 utenti e 2550 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.
  • ferdinandocelinio
  • ferry
  • live4free
  • roberto caterina