Scelti per voi

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Whiteswan
  • bluscuro
  • Schiappa71
  • perseo17
  • Nadia C.

La schiava greca di Hiram Powers/ Hiram Powers' Greek Slave

 
Si dice che la Bellezza Ideale non possa entrare nella 
casa d'angoscia. Una figura straniera sta sulla soglia, 
con le mani incatenate, la Schiava greca: 
come se lo scultore eleggesse lei, 
(quella perfezione impassibile che egli le diede, 
ombreggiata, non oscurata, là dove la soglia si apre) 
per misurare i crimini degli uomini in diversi lidi, 
con ogni ideale dell'uomo. Penetra nell'intimo, 
infuocato dito dell'arte! - e spezza presto 
la schiavitù di questo mondo! Appellati, bella pietra, 
dalla pura sommità della bellezza di Dio, contro il male dell'uomo! 
Cattura nel tuo volto divino, 
le pene e dell'oriente e dell'occidente, - e colpisci e umilia i forti, 
da tuoni di bianco silenzio sconfitti!
 
 
 
 
 
 
They say Ideal Beauty cannot enter 
The house of anguish. On the threshold stands 
An alien Image with the shackled hands, 
Called the Greek Slave: as if the sculptor meant her, 
(That passionless perfection which he lent her, 
Shadowed, not darkened, where the sill expands) 
To, so, confront men's crimes in different lands, 
With man's ideal sense. Pierce to the centre, 
Art's fiery finger! - and break up erelong 
The serfdom of this world! Appeal, fair stone, 
From God's pure heights of beauty, against man's wrong! 
Catch up in thy divine face, not alone 
East griefs but west, - and strike and shame the strong, 
By thunders of white silence, overthrown!
 

Cerca nel sito

Calendario 2017 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 7 utenti e 2728 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • bluscuro
  • live4free
  • Rinaldo Ambrosia
  • abcorda
  • Ezra blacke
  • Francesco Andre...
  • ferry