Libia: diecimila morti fantasma | [catpath] | Parvus | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Artemisia
  • Filo Bacco
  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima

Libia: diecimila morti fantasma

Subito dopo le prime manifestazioni, i morti libici sono immediatamente balzati a diecimila.
Eppure, la nazione africana è sempre stata collegata via internet, le immagini non hanno mai smesso di circolare,  nessuna mostrava morti per terra, segni di bombardamento mura sbrecciate. Eppure diecimila morti non sono un inezia, si tratterebbe di mille camion con dieci cadaveri a testa.
Perché allora questa cifra inverosimile: La prima ipotesi è la sparata giornalistica, ormai alle qualche decina di morti, eravamo abituati, per far colpo, ci voleva una cifra apocalittica (Non sarebbe la prima volta, a Bucarest in pochi giorni in cui si è sparicchiato, si sarebbero fatti un decimo dei morti che l'talia ha avuto nei quattro anni di I guerra mondiale. In Ruanda ancora peggio: sarebbero stati massacrati 600.000 Tutsi, solo che i Tutsi, un decimo della popolazione, allora erano pochissimo più numerosi di quella cifra, e ... hanno vinto la guerra, un pochettino improbabile vincere dopo essere stati massacrati tutti..
La seconda ipotesi è un po' più inquetante: Gheddafi, sta sulle scatole a tutti: Inventarsi diecimila morti, era il miglior sistema per metterlo al bando, farsi subito amici dei rivoltosi, magari anche avere la scusa umanitaria per intervenire.
Solo che Gheddafi è una brutta bestia, e sta vincendo. Dato che ha il petrolio, temo saranno in molti ad andare a Canossa.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2132 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin